Lo studio

Giovanni Vallosio (1874 – 1948) fondò lo studio nel 1899 e lo condusse fino al decesso avvenuto nel 1948.

Successivamente, sin verso la fine degli anni ’50, lo studio fu limitato ad attività notarile.
Verso il tramonto di questo decennio, sopraggiunse il pronipote Nico Vallosio il quale, dopo la laurea in legge,  conseguita la successiva nomina a procuratore legale, divenuto avvocato, ha celebrato i 50 anni di toga  nel 2012.

Negli anni ’90 l’Avv. Nico Vallosio venne affiancato dal figlio Filippo, divenuto anche professore a.c. d’università e dal fratello di questi, Massimiliano.

Il padre Nico ed i figli Filippo e Massimiliano sono ora titolari di due studi legali, l’uno a Torino – Via Assarotti n. 10, nonché di altro in Rivarolo Canavese (TO) – Corso Torino n. 42 (lo studio di cui in premessa) e si avvalgono inoltre della collaborazione di due altri avvocati e di una giovane dottoressa, unitamente al personale di segreteria.

Le aree di attività comprendono il diritto civile, il diritto bancario, il diritto di famiglia, il diritto commerciale/societario, il diritto fallimentare, il diritto assicurativo. Rapporti con studi legali esteri consentono un’assistenza anche per vertenze transfrontaliere.